Contributi a fondo perduto e nonFiscoInformazioni utili

Decreto Ristori Quater

Decreto Ristori Quater. Il Decreto n. 157 del 30/11/2020 è denominato Decreto Ristori quater ed è pubblicato in Gazzetta ufficiale, con entrata in vigore immediata, il 30 Novembre 2020.

Esso si compone di 27 articoli e 2 allegati e contiene proroghe fiscali, la sospensione dei contributi previdenziali, l’ampliamento dei codici Ateco che beneficiano dei crediti e dei finanziamenti. Il totale della manovra contenuta nel Decreto Ristori quater è pari ad 8 milioni di Euro.

PROROGA IRPEF, IRES, IRAP

Ristori Quater posticipa la scadenza del Secondo acconto IRES, IRPEF ed IRAP al 10 Dicembre 2020 per tutti i soggetti esercenti imprese di arti e professioni.

Per le imprese che nel corso del 2019 non abbiano superato un fatturato pari ad € 50 milioni e che nel primo semestre del 2020 abbiano subito un calo del fatturato pari al 33%, il termine per l’assoluzione di contributi è esteso fino al 30 Aprile 2021.

Le aziende invece che abbiano avuto nel corso del 2019 un fatturato superiore ad € 50 milioni e che nel mese di Novembre 2020 abbiano visto un calo pari al 33% del fatturato stesso, sono sospesi il versamento dei contributi previdenziali, il versamento delle ritenute alla fonte e dell’IVA che abbiano la scadenza a dicembre. Il termine per il versamento è stato fissato per il 16 Marzo 2021.

Il decreto da vita al Fondo finalizzato a realizzare nel corso del 2021 il pareggio delle misure fiscali e di ristoro concesse a seguito dell’emergenza Covid, da destinare ai soggetti che siano destinatari delle sospensioni fiscali.

SOSTEGNO AI LAVORATORI STAGIONALI DEL TURISMO, TERME E SPETTACOLO

Si eroga un nuovo indennità tantum pari ad € 1000 per sostenere i lavoratori del turismo, terme e dello spettacolo.

I soggetti beneficiari dell’indennizzo sono:

  • gli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo i quali siano in possesso di determinati requisiti;
  • personale stagionale di settori diversi dal turismo e stabilimenti balneari che abbiano cessato il contratto di lavoro in maniera involontaria;
  • lavoratori intermittenti e delle vendite a domicilio.
IMU – SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI DI DICEMBRE

Non vi è la completa cancellazione della Seconda rata IMU, ma se l’utilizzatore coincide con il soggetto passivo, vi è un’estensione della sospensione.

Tale sospensione è limitata alle attività produttive che sono state fortemente colpite dalle restrizioni emanate con il DPCM del 24/10/2020 e sono applicabili solamente agli immobili dove siano svolte le attività di impresa e solo dove il proprietario dell’immobile coincida con l’intestatario dell’esercizio commerciale (come da legge n. 160 del 27/12/2019 all’art.1 comma 743).

I soggetti passivi che possono beneficiare di tale estensione sono:

  • possessori di immobili e per tale si intende il proprietario, cioè il titolare del diritto di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi;
  • genitore assegnatario della casa famigliare;
  • concessionario per le concessioni di aree ad uso demaniale;
  • per gli immobili in costruzione o da costruire, concessi in locazione finanziaria, si intende il locatario come soggetto passivo.

L’IMU non è soggetto a sospensione per le case di lusso e le seconde case e per tutti gli immobili produttivi dove siano esercitate attività differenti da quelle elencate negli esoneri.

Già nel Decreto Agosto sono state elencate le attività soggette all’esonero della tassazione:

  • stabilimenti balneari, lacuali, fluviali e stabilimenti ternali (solo gli immobili);
  • immobili appartenenti alla categoria catastale D/2 come agriturismi, villaggi turistici, ostelli, rifugi di montagna, affittacamere, casa vacanze, B&B, residence e campeggi dove il proprietario sia il medesimo soggetto della gestione dell’impresa;
  • immobili appartenenti alla categoria catastale D utilizzata dalle imprese per gli allestimenti di strutture espositive per fiere ed eventi;
  • immobili appartenenti alla categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici e teatrali dove il proprietario sia il medesimo soggetto della gestione dell’impresa;
  • immobili in uso per discoteche, sale da ballo, night-club se il proprietario sia il medesimo soggetto della gestione dell’impresa.
RATEIZZAZIONE DELLE CARTELLE E PROROGHE

Le scadenze delle rottamazioni ter e il saldo a stralcio sono prorogate al 1° marzo 2021. Per la rateizzazione delle cartelle si prevede che, alla presentazione della domanda all’AdER di rateizzazione, sia conseguente la sospensione dei termini di prescrizione e decadenza ed il divieto di iscrizione di nuovi fermi amministrativi ed ipoteche.

INTRODUZIONE NUOVI CODICI ATECO

Nel Decreto Ristori quater sono introdotti ulteriori 33 codici ATECO che diventano beneficiari delle disposizioni del decreto. I nuovi beneficiari degli indennizzi sono tutti gli appartenenti alla categoria Agenti di commercio.

PROROGA PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI ED IRAP

E’ fissato al come termine il 10 Dicembre per la presentazione della dichiarazione dei redditi e il pagamento dell’IRAP.

INDENNITA’ PER I LAVORATORI DELLO SPORT

Anche per il mese di dicembre si eroga a favore dei lavoratori dello sport un’indennità pari ad € 800. Possono beneficiarne tutti i lavoratori che collaborino con il CONI, Federazioni Sportive Nazionali, Discipline sportive Associate, Enti di promozione sportiva ed Associazione sportiva.